GLI ASSEGNI FAMILIARI

Dalla data di ieri è nuovamente possibile inoltrare la domanda per gli assegni al nucleo familiare (ANF), per il periodo che va dal 1 luglio 2019 al 30 giugno 2020. La richiesta, già dallo scorso primo aprile, non può più essere presentata in formato cartaceo.

COSA SONO GLI “ASSEGNI FAMILIARIGli assegni al nucleo familiare sono una prestazione a sostegno del reddito, consistente in bonifici mensili erogati dall’INPS a vantaggio di famiglie aventi un reddito inferiore alle fasce pubblicate annualmente dall’Istituto previdenziale.

CHI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA i soggetti richiedenti, necessariamente lavoratori dipendenti o pensionati, possono essere:

– genitori sposati e non separati, con figli minorenni (o maggiorenni inabili e non coniugati) anche nati da precedente matrimonio o in affido;

– nonni o bisnonni che mantengano (in forza di convivenza o di dichiarazione sostitutiva di atto notorio) nipoti minorenni.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE La domanda può essere inoltrata:

– tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito www.inps.it;

 – nei patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;

– attraverso i contact – center INPS (numero verde 803.164).

DETERMINAZIONE DELL’IMPORTO l’importo dell’assegno viene parametrato sul numero dei componenti del nucleo familiare, e del reddito complessivo del nucleo stesso, in base a un sistema progressivo a scaglioni. Qualche esempio:

Fino a € 14.701,55 di reddito familiare annuo, si ha diritto a 137,50 euro mensili per un figlio, somma che lievita fino a € 500,00 nel caso in cui  i figli siano 4;

A fronte di un reddito di € 25.000,00 e un solo figlio è possibile ottenere 69,30 euro al mese, che diventano 163,00 nel caso i figli siano due;

Qualora la famiglia guadagni a fine anno 40.000,00 euro, avrà diritto a poco più di 44 euro per il primo figlio, e 168,00 in caso abbia tre figli da mantenere.

Le somme dettagliate sono riportate nella Tabella allegata alla Circolare INPS N. 66 del 17 maggio 2019.

Avv. Stefano FRANCHI

 

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.