LE MISURE INTRODOTTE DAL DECRETO SCUOLA

Pubblicato in Gazzetta ufficiale  l’atteso “Decreto Scuola” ossia il D.L. 22/2020, contenente misure sulla conclusione e avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato. Il decreto risulta composto da 9 articoli; è entrato in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione, il 9 aprile 2020, e sarà presentato nei prossimi giorni alle Camere per la conversione in legge.

ESAMI DI ABILITAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI Qualora necessario per il protrarsi dell’emergenza, con uno o più decreti del Ministro dell’università potranno essere definite l’organizzazione e le modalità della prima e della seconda sessione dell’anno 2020 degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio delle professioni regolamentate dal DPR del 2001 n.328 (es. architetto, psicologo..), delle professioni di odontoiatra, farmacista, veterinario, tecnologo alimentare, dottore commercialista ed esperto contabile, nonché delle prove integrative per l’abilitazione all’esercizio della revisione legale. I decreti possono altresì individuare modalità di svolgimento diverse da quelle ordinarie, ivi comprese modalità a distanza, per le attività pratiche o di tirocinio previste per l’abilitazione all’esercizio delle succitate professioni.

PRATICA FORENSE Il semestre di tirocinio del praticante Avvocato, all’interno del quale ricade il periodo di sospensione delle udienze dovuto all’emergenza epidemiologica, è da considerarsi svolto positivamente anche nel caso in cui il praticante non abbia assistito al numero minimo di udienze previste dalla normativa vigente (almeno 20 udienze per semestre). È ridotta a 16 mesi la durata del tirocinio per i tirocinanti neolaureati in giurisprudenza che hanno conseguito o conseguiranno il titolo nel corso dell’ultima sessione delle prove di laurea, prorogata al 15 giugno 2020: in questo modo potranno completare la pratica forense ed iscriversi all’esame di stato previsto per la fine del 2021.

TIROCINIO FORMATIVO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI Sono sospese tutte le attività formative dei tirocini all’interno degli uffici giudiziari; il Ministro della giustizia predisporrà gli strumenti necessari per la loro prosecuzione a distanza durante il periodo di sospensione delle udienze.

PROCEDURE CONCORSUALI È sospeso (art. 4) lo svolgimento delle prove concorsuali per l’accesso al pubblico impiego a causa del perdurare delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica, lasciando tuttavia la possibilità che i concorsi vengano banditi. Analogamente a quanto previsto per le procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, sono sospese (art. 5) per sessanta giorni anche quelle previste dagli ordinamenti delle professioni regolamentate sottoposte alla vigilanza del Ministero della giustizia e gli esami di abilitazione per l’accesso alle medesime professioni (si pensi all’esame di Stato per l’abilitazione alla professione forense). Resta ferma la conclusione delle procedure per le quali risulti già ultimata la valutazione dei candidati.

ESAMI DI STATO E VALUTAZIONE DELL’ANNO SCOLASTICO 2019/2020 Il Decreto innanzitutto prevede che con una o più ordinanze del Ministro dell’istruzione possano essere adottate, per l’anno scolastico 2019/2020, specifiche misure sulla valutazione degli alunni e sullo svolgimento degli esami di Stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione. Sono rappresentate due possibilità:

Nel caso in cui l’attività scolastica riprenda entro il 18 maggio 2020 e sia consentito lo svolgimento di esami in presenza, l’esame conclusivo del 1° ciclo di istruzione (c.d. esame di terza media) potrà svolgersi in modalità semplificata, anche prevedendo l’eliminazione di una o più prove. Per l’esame conclusivo del 2° ciclo (c.d. esame di maturità), l’esame potrà svolgersi con commissione interna e la seconda prova potrà essere predisposta dalla singola commissione d’esame.

Nel caso invece in cui l’attività scolastica non riprenda entro il 18 maggio o per ragioni sanitarie non possano svolgersi esami in presenza, l’esame conclusivo del 1° ciclo potrà essere sostituito con la valutazione finale da parte del consiglio di classe, tenendo conto anche di un elaborato finale del candidato. Per l’esame di Stato conclusivo del 2° ciclo, l’esame avverrà con un unico colloquio orale ed eliminazione delle prove scritte.

AMMISSIONE ALL’ANNO SUCCESSIVO Per gli alunni delle classi prime e intermedie di tutti i cicli di istruzione, sarà possibile da settembre l’eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti relativi all’anno scolastico 2019/2020. Non opererà dunque il meccanismo dei “debiti” relativo alla scuola secondaria di 2° grado.

AMMISSIONE ALLA MATURITÀ In ogni caso ai fini dell’ammissione dei candidati agli esami di secondo grado si prescinde dal possesso dei requisiti normalmente richiesti (es. obbligo di frequenza per almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, conseguimento di una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo discipline…). Dunque tutti gli studenti saranno ammessi agli esami.

VALUTAZIONE FINALE Nello scrutinio finale dell’ultimo anno, così come nell’integrazione del punteggio in fase di attribuzione del voto finale dell’esame conclusivo, si terrà conto del processo formativo e dei risultati di apprendimento conseguiti sulla base della programmazione svolta.

ULTERIORI MISURE PER L’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO 2020/2021 Potranno essere adottate, tramite una o più ordinanze del Ministro dell’Istruzione, ulteriori misure volte a definire la data di inizio delle lezioni per l’anno scolastico 2020/2021, d’intesa con la Conferenza Stato – Regioni ed eventualmente confermare i libri di testo adottati per il corrente anno scolastico se l’attività scolastica non dovesse riprendere entro il 18 maggio 2020.

DIDATTICA A DISTANZA I docenti, durante la sospensione delle attività didattiche in presenza a seguito dell’emergenza epidemiologica, dovranno garantire comunque le prestazioni didattiche nelle modalità a distanza, utilizzando gli strumenti informatici o tecnologici a disposizione.

VIAGGI DI ISTRUZIONE Per tutto l’anno scolastico 2019/2020, sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

Avv. Valentina DI ANTONIO

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.